/ /

Economia & Lobby
9 Ottobre 2016 | di

Salari, Stiglitz: “Da 40 anni cresce solo la produttività”. Prodi: “Della disuguaglianza non frega a nessuno”

Il premio nobel per l’economia Joseph Stiglitz ha tenuto un dibattito assieme all’ex premier Romano Prodi e all’economista francesce Jean Paul Fitoussi, ospiti della Biennale dell’economia cooperativa organizzata da Legacoop a Bologna. “Prima degli anni 80 crescevano insieme produttività e paga oraria” ha detto Stieglitz durante il suo intervento. “Dalla fine degli anni 70 c’è stato un cambiamento: la produttività ha continuato a crescere, ma i frutti di quella produttività sono andati al 1% della popolazione più ricca, mentre contemporaneamente nulla è andato agli operai, ai lavoratori che hanno fatto quella produttività”. Gli ha fatto eco Prodi: “Stiglitz ha parlato degli Usa ma poteva scrivere tranquillamente Italia”, ha detto l’ex presidente del consiglio. “40 anni fa scrissi che c’era una differenza di salario di 30 volte tra un direttore e un operaio e dissi che era troppo. Ricevetti migliaia di lettere di approvazione. Oggi la differenza è di 300 volte, ma non frega niente a nessuno”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×