/ /

Media & regime
28 Agosto 2016 | di

Rai, Giannini e Berlinguer: “Cacciati perché raccontavamo il Paese reale. Il referendum? Ha accelerato i tempi”

“Nessuno è inamovibile, ma tempi e modi fanno pensare ad una scelta tutta interna alla politica” così Bianca Berlinguer, dal palco della Festa de Il Fatto Quotidiano a Roma in zona Testaccio, racconta la sua cacciata dalla direzione de Tg3. Accanto a lei un’altra “vittime” dell’epurazione renziana, il giornalista Massimo Giannini, ex conduttore di Ballarò che ha chiuso bottega. “Noi raccontavamo l’altra Italia, quella morsa ancora dalla crisi nonostante la narrazione renziana, e abbiamo ricevuto nell’ultimo anno sistematici attacchi da parte del PD. Il referendum costituzionale e la paura dello spazio al No hanno solo accelerato i tempi, ma era tutto l’impianto che non era gradito alla politica” spiega Giannini a margine. “Temo purtroppo che il No non avrà il giusto spazio, le previsioni sono pessimiste –  aggiunge – Renzi ha fatto quello che tutti i governi di destra e sinistra hanno sempre fatto, ma lui rappresentava una novità carica di aspettative e aveva promesso fuori i partiti dalla Rai, così non è stato”. “Questa è la maledizione del servizio pubblico, tutto è politica, è sempre stato così, il direttore del Tg1 è una rima baciata di palazzo Chigi, ma questa riforma sulla governance peggiore irreversibilmente la Rai, anche la vergogna di due bravi professionisti cacciati viene letta secondo il Sì o il No al referendum, e non perché è una grande limitazione della libertà di informazione” è l’opinione di Enrico Mentana, direttore del Tg di La7

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×