/ /

Cronaca

Crolla la scuola ristrutturata nel 2012. “C’era l’ok del Genio civile”

“La scuola era stata vista dal Genio civile che aveva dato l’ok”. Così il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, ha commentato la notizia dell’apertura di un’inchiesta sul crollo dell’istituto scolastico della città, intitolato a Romolo Capranica, sbriciolato nonostante i recenti lavori di ristrutturazione. “Nel 2013  – ha spiegato il sindaco parlando proprio a pochi metri dalla struttura – in seguito a un sisma di minore intensità era stata vista dal Genio civile che ci aveva dato l’ok, e aveva fatto i complimenti. Al contrario era stato intimato di chiudere il liceo scientifico, e con un accordo abbiamo trasferito il liceo in un modulo che oggi ha tenuto. Ho fiducia nelle indagini: si scoprirà se qualcuno o l’impresa hanno lavorato male. Ma – conclude – facciamo una divisione tra quelli che sono i doveri e i diritti di un sindaco e quelli che sono le responsabilità dirette e indirette di un sindaco. Se no si rischia solo di creare un polverone”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×