/ /

Media & regime
16 Agosto 2016 | di

Rai, Freccero: “Politics al posto di Ballarò? Errore di una stupidità totale per tre ragioni”

“La trasmissione Politics, su Rai Tre, al posto di Ballarò? Innanzitutto, lo spot dimostra qual è la scelta sull’informazione della Rai. E’ clamoroso e molto grave averlo mandato in onda. Io sono davvero stupito dalla stupidità“. Sono le parole pronunciate ai microfoni di Radio Popolare da Carlo Freccero, ex direttore di Rai Tre e membro del Cda Rai, a proposito del programma Politics, in onda il 6 settembre prossimo al posto di Ballarò, con la conduzione di Gianluca Semprini. “Ma poi” – aggiunge – “tu sai di essere un osservato speciale, sai che la scelta di sostituire Ballaro’ e’ stata contestata dal punto di vista politico, sai che tutti ti attendono al varco e che fai? Uno spot così? E’ clamoroso. A parte il fatto che la linea editoriale del programma pone dei grandi interrogativi, perché non è un talk show, bensì un sondaggio. Quindi, non è un programma di approfondimento giornalistico, ma un sondaggio in diretta. Un sondaggio che abbiamo già visto e che propende per il SI’ al referendum costituzionale. Mi sembra veramente troppo“. E sottolinea: “Questo spiega la concezione di come si fa informazione oggi su Rai Tre. Abbiamo una Rai per il SI’. E infatti l’unico direttore che non è saltato è quello del Tg1, colui che non ha rispettato la par condicio tra il SI’ e il NO. E’stato premiato”. Freccero poi ricapitola: “Riguardo a Politics, ci sono tre elementi. Uno: clamoroso l’errore dello spot, un errore di una stupidità totale. Due: la missione editoriale del programma, un sondaggio. Incredibile. E terzo: il cambiamento del nome. Politics non può andare bene per una rete come Rai Tre. E il fatto stesso che venga cambiato, lo indebolisce. Complimenti. Ottima partenza

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×