/ /

Ambiente & Veleni

Roma, discarica al Gianicolo: topi, siringhe e rifiuti speciali dietro la fontana storica

Una discarica abusiva nel cuore verde di Roma. Sui tornanti che portano al Gianicolo, precisamente tra via Goffredo Mameli e la Rampa del Monte Aureo dietro la fontana storica del Prigione. Frotte di topi, decine di siringhe, montagne di rifiuti di ogni genere, alcuni speciali: come le latte di olio da 25 litri e le latte di passata di pomodoro per mense e ristoranti. Un degrado e un fetore assurdo a portata d’occhio (e di naso) dei turisti che ogni giorno passano di lì. Questo a pochi metri dalla bellissima fontana dell’Acqua Paola. Tutto inizia nel 2014: i lavori (mai compiuti) di ristrutturazione della Rampa, finanziati con un milione 200mila euro, sono bloccati in Comune. Il cantiere è aperto e le transenne che “bloccavano” (è un eufemismo) l’accesso ai mezzi e alle persone non addette, non esiste più. Così qui da anni vengono gettate grandi quantità di immondizia tra gli alberi e le piante del Gianicolo. Il presidente del municipio I, Sabrina Alfonsi (Pd), intervistata sul posto da ilfattoquotidiano.it afferma: “Ho messo al corrente della discarica abusiva l’assessore all’Ambiente, Paola Muraro (M5S), il Servizio Giardini del Comune di Roma e l’Ama. A fine agosto dovrebbero iniziare i lavori, ma il problema è che chi deve ristrutturare la rampa non ha la competenza per rimuovere i rifiuti”. E precisa: “Finché quest’area non verrà bonificata, i lavori non potranno iniziare” di Marina de Ghantuz Cubbe e Marco Mastrandrea

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×