/ /

Ambiente & Veleni
20 Aprile 2016 | di

Rifiuti in mare dalle piattaforme, dopo inchiesta di Piazzapulita: capitaneria apre indagine nelle Marche

Dopo la video-inchiesta di Italian Offshore andata in onda a Piazzapulita (La7) dell’11 aprile scorso sul mondo dell’estrazione di idrocarburi nei mari italiani sullo sversamento nascosto per anni, l’inquinamento causato dalle acque di produzione dalle piattaforme, la Capitaneria di Porto delle Marche – come riporta il Corriere Adriatico – “ha avviato un’indagine”. “Si tratta di accertamenti preliminari per chiarire la consistenza della denuncia dei giornalisti – riporta il quotidiano locale -. Perciò è stato ascoltato il proprietario della barca che ha  accompagnato la troupe televisiva fino alle piattaforme Brenda e Basil, a 25 chilometri dalla costa pesarese (strutture collegate con un gasdotto alla centrale Eni di Fano) e sono state avviate verifiche documentali”. “L’interesse investigativo, in particolare, è suscitato dalla possibilità, riferita nel video sulla base di una fonte riservata del ministero dell’Ambiente, che le  acque di risulta della lavorazione contengano, oltre a  materiali pesanti e idrocarburi, anche materiale radioattivo”. Vi riproponiamo l’inchiesta esclusiva andata in onda

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×