/ /

Ambiente & Veleni
2 Aprile 2016 | di

Viggiano, l’operaio: “Allarmi ogni settimana per i gas al Centro Oli e tutti devono uscire”

“Qui estraggono petrolio. Ci sono almeno 2 o 3 allarmi a settimana e i lavoratori devono uscire fuori quando suona l’allarme”. Questo quanto dichiara un operaio che lavora per un’azienda in appalto nel settore della sicurezza sul lavoro fuori dal Centro Oli in Val d’Agri a Viggiano (Potenza), stabilimento al centro dell’indagine dei carabinieri del Noe per il quale la Procura potentina parla di “enormi benefici” per l’Eni e non esclude l’ipotesi di reato ambientale (leggi l’articolo). “L’allarme scatta per l’h2s, idrogeno solforato, uno dei gas più pericolosi che ci sono – continua a raccontare sotto anonimato l’operaio -. E quando parte la sirena, deve intervenire una squadra speciale con sensori e maschere protettive”. L’intervista estratta fa parte di un documentario inchiesta sulla questione delle trivellazioni da poco pubblicato e dal titolo ‘Quale Petrolio? – Effetti e costi delle trivellazioni in Italia’ regia di Andrea Legni

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×