/ /

Terza pagina
13 Gennaio 2016 | di

Razza di zingaro, Dario Fo parla del suo romanzo: “Storia vera del pugile che sfida il nazismo”

Johann Trollmann (1907-1943), pugile sinti nella Germania nazista, è il più bravo di tutti, ma c’è un particolare: è uno zingaro. Basta questo dettaglio al regime per annientare il suo estro, fino ad ucciderlo. Una storia che ha folgorato il premio Nobel Dario Fo che l’ha raccontata nel suo ultimo romanzo, “Razza di Zingaro”, edito da Chiarelettere. Fo, grazie a una ricerca meticolosa e storicamente ineccepibile di Paolo Cagna Ninchi, ha recuperato così una vicenda vera e dimenticata, proponendola in una vibrante ricostruzione narrativa. Un modo efficacissimo per parlare indirettamente del presente e a chi gli chiede conto del termine ‘zingaro’ utilizzato nel titolo del libro spiega: “Non c’è nulla di male nel termine zingaro – dice – ma in questo momento politico si cercano i nemici”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×