/ / /

9 Novembre 2015 | di

Matteo Salvini raccontato da Travaglio a Servizio Pubblico: “Il leader più vecchio della seconda Repubblica”

Marco Travaglio racconta la storia politica di Matteo Salvini dagli studi di Servizio Pubblico: “Entra in politica nel 1990, 4 anni prima di B. Mai lavorato in vita sua, a parte qualche mese in un fast food, al primo anno di università. Ma è solo un attimo, poi guarisce: lo eleggono consigliere comunale e deve smettere: di lavorare, ma non di studiare. Farà 4 anni più 16 fuoricorso, ma si arrenderà a 5 esami dalla laurea. Dal ’93 passa da una poltrona all’altra senza mai restare col culetto scoperto: segretario giovanile, cittadino, provinciale, nazionale, direttore a Radio Padania, consigliere comunale, deputato, eurodeputato. È il leader politicamente più vecchio della II Repubblica. Ha appena compiuto 42 anni, di cui 22 a carico nostro”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×