/ /

Politica & Palazzo
27 Ottobre 2015 | di

Morra: ‘Littizzetto? Non le do peso. Sorridiamo, la faremo ancor più incazzare’

“Luciana Littizzetto? Lei ha deciso di esprimere posizioni politiche in quel modo, a suo avviso facendo satira, ad avviso di altri offendendo. Forse sarà sgradevole per tanti, ma francamente io non la considero affatto”. Così il senatore del Movimento 5 Stelle, Nicola Morra, commenta ai microfoni di Ecg Regione, su Radio Cusano Campus, le roventi polemiche esplose tra militanti pentastellati e l’attrice piemontese, che, in uno sketch a ‘Che tempo che fa’(Rai Tre), ha paragonato il Movimento di Grillo a movimenti intestinali. Il parlamentare menziona, a riguardo, la celebre canzone “Via del Campo” di Fabrizio De Andrè, soffermandosi sui versi: “dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori”. E invita gli attivisti del M5S a fare autoironia: “Chi di noi è perfetto si ritenga offeso, chi di noi è invece consapevole dei propri limiti accetti col sorriso anche queste provocazioni. Questi segnali sempre più frequenti di insofferenza nei confronti del M5S stanno forse a confermare che ci stiamo avvicinando alla meta: cambiare questo Paese. Dobbiamo fare in modo che il servizio pubblico sia gradevole per tutti e non sia mai offesa”. Morra puntualizza: “Se ci sono delle sensibilità che sono state mortificate e colpite, questo significa che culturalmente noi diamo troppo credito ai media e soprattutto a quelli tradizionali. E invece dovremmo liberarci, volando sempre alto. Tra l’altro, io sostengo sempre questo: la bellezza è negli occhi di chi guarda. Quindi, guardiamo la Littizzetto sorridendo, così la faremo ancor più incazzare. Bisogna essere preparati” – continua – “alle provocazioni, non bisogna mai e poi mai rispondere, anche perché poi immediatamente si passa dalla parte del torto. Di sonseguenza, sempre spalle larghe e sorriso non a 32, ma a 36 denti”. Il senatore pentastellato si pronuncia anche sulla situazione capitolina: “Ignazio Marino? E’ un contraffattore specializzato, quindi ironicamente lo definisco “un cinese”. Come tanti vorrebbero fare, lui semplicemente sta cercando di appropriarsi di nostre parole d’ordine e di nostri motivi, per presentarsi con un’altra immagine rispetto a quella fortemente sbiadita e opaca che finora ha avuto. Se lui avesse voluto effettivamente giocarsi la carta della sua assoluta pulizia, doveva immediatamente dimettersi, una volta scoppiata Mafia Capitale, e chiedere lui per primo lo svolgimento di elezioni proprio a dimostrazione della sua nettezza”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×