/ /

Politica & Palazzo
27 Ottobre 2015 | di

Appalti Anas, nuove intercettazioni. Accroglianò: “Mia cugina m’ha portato l’antifiammatorio, ma è poco”

In attesa che domani si concludano gli interrogatori di garanzia delle persone coinvolte nell’inchiesta sull’Anas (si tratta dell’avvocato Eugenio Battaglia e dell’imprenditore Albino Bosco; mentre oggi il pm ha ascoltato Luigi Meduri, ex sottosegretario al ministero delle Infrastrutture del governo Prodi, che si è dichiarato estraneo ai fatti negando di aver preso soldi dalla dirigente Anas Antonella Accroglianò), sono stati diffusi nuovi filmati relativi proprio alle intercettazioni della “Dama nera”. La Accroglianò – arrestata con l’accusa di corruzione e turbativa d’asta – ordina ai collaboratori come comportarsi, decide la divisione delle mazzette e parla in codice quando tratta la consegna del denaro. Così emerge che dopo “ciliegie“, “libri” e “topolini“, anche i “medicinali antinfiammatori” erano termini usati in codice dalla cellula criminale per continuare a incassare mazzette. Tanto che la Accroglianò i “medicinali” li nascondeva nell’appartamento della madre, dove – in una delle 90 perquisizioni effettuate in 10 Regioni, la Finanza ha trovato 70mila euro in contanti e gioielli. In particolare, durante un’interecettazione telefonica la “Dama nera” spiega col solito linguaggio dissumulato: “Ieri sono stata raggiunta da mia cugina (l’imprenditore Bosco, ndr) che mi ha portato l’antinfiammatorio che serviva al De Grossi. Ma il medicinale è stato portato in esigua quantità e basta solo per pochi giorni”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×