/ /

Diritti
26 Ottobre 2015 | di

Migranti, vietato attraversare a piedi il confine con la Russia: per entrare in Norvegia si usa la bici

In Norvegia, attraversando il confine russo in bici: è una delle nuove rotte dei profughi siriani. Partono da Beirut in aereo e sbarcano a Murmansk, pagando dai 10mila ai 40mila rubli (tra i 140 e i 550 euro), per farsi accompagnare in taxi prima in città, dove comprano una bicicletta di seconda mano, e poi a Nikel, una località a sette chilometri dall’agognata meta scandinava. Gli ultimi chilometri li fanno, appunto, sulle due ruote per rispettare la legge russa, secondo la quale non si può attraversare il confine a piedi. In totale, il viaggio da Beirut può costare fino a 1.500 euro, ma è più sicuro di quello via Mediterraneo. Ed è anche più facile, dato che ai siriani il visto turistico russo viene concesso senza problemi. Secondo fonti internazionali, sono circa 1.500 i profughi che negli ultimi due mesi hanno pedalato dalla Russia alla Norvegia

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×