/ /

Politica & Palazzo
6 Ottobre 2015 | di

Senato, le opposizioni fanno resistenza passiva: “Siamo ostaggio del Governo Renzi-Verdini”

Le opposizioni decidono “la resistenza passiva” sull’articolo 10 delle riforme costituzionali, dopo che il ministro Maria Elena Boschi aveva dato parere contrario a tutti gli emendamenti. “Una decisione che serve a simboleggiare l’essere ostaggi del governo Renzi-Verdini“, attacca Gian Marco Centinaio, capogruppo al Senato delle Lega Nord, al termine della riunione con Forza Italia, M5S e Sel. “Le opposizioni non faranno ostruzionismo né argomenteranno le loro proposte, ma si limiteranno a votare”, afferma Paolo Romani, capogruppo di Forza Italia che aggiunge: “Domani ci sarà un’altra riunione congiunta delle opposizioni per decidere se rivolgerci a Sergio Mattarella”. “Ci siamo assunti la responsabilità di essere maggioranza, non è vero che non abbiamo voluto discutere e modificare” ribatte il Presidente dei Senatori del Pd, Luigi Zanda  di Manolo Lanaro

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×