/ /

Politica & Palazzo
6 Ottobre 2015 | di

Senato, Castaldi (M5S) a Grasso. “Arbitro Moreno”. “Non si permetta, mi offende”

“Chi come noi si sente ostaggio da due anni e mezzo non può che rallegrarsi che questa situazione viene fuori anche da altre forze politiche” Così Gianluca Castaldi, capogruppo M5S al Senato comunica in Aula l’adesione alla “resistenza passiva“, decisa insieme a tutte le opposizioni, che si limiteranno a votare gli emendamenti al Ddl Boschi, senza intervenire più nella discussione. Poi Castaldi accusa direttamente il presidente del Senato Pietro Grasso: “Lei Presidente ci ha messo all’angolo, stiamo giocando una partita dove una squadra gioca con dei giocatori in più (il gruppo di ‘verdiniani’ ALA) e l’arbitro Moreno“. “Questo accostamento non glielo consento – interviene il presidente dell’Aula – non penso di meritare l’accostamento che lei ha fatto, perché altamente offensivo, sia chiaro”. Castaldi prova a replicare, ma Grasso nega l’opportunità d’intervenire nuovamente

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×