/ /

Terza pagina
5 Ottobre 2015 | di

Milano, il Suq ricorda don Andrea Gallo: “Antifascista, amante degli ultimi e di Bella Ciao”

Non poteva che essere dedicata a don Gallo la giornata conclusiva del “Suq delle culture” di Milano, il festival che ha trasformato per una settimana la Fabbrica del Vapore in un bazar di sapori lontani, workshop, spettacoli, concerti e tavole di discussione su migranti e accoglienza. Nella sua ultima serata, la fiera delle diversità culturali ha scelto di ricordare il prete di strada più famoso d’Italia, non solo modello di una kermesse nata per promuovere confronto e interculturalità, ma anche ricordo della Genova degli ultimi. Proprio sotto la Lanterna, infatti, è nato 17 anni fa il Suq Festival (di cui don Gallo era grande sostenitore) sulle cui orme è stata modellata la kermesse milanese. Sul palco, Andrea Gallo “seduttore e soubrette”, dalle parole dell’attrice Lella Costa, ma anche don Gallo “del Vangelo di De André”, come lo ha ricordato don Virginio Colmegna della Casa della Carità di Milano. “Il Gallo antifascista”, racconta Viviana Correddu (autrice di “Il Gallo siamo noi” edizioni Chiarelettere), che nella comunità del prete di strada è entrata come tossicodipendente. Il Gallo che “vorrei vedere in certe trasmissioni televisive – conclude Antonio Padellaro, presidente di Editoriale Il Fatto Spa – dire a certi personaggi quello che si meritano” di Elisa Murgese

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×