/ / /

29 Settembre 2015 | di

Crozza: “Per scoprire vita su Marte mandiamo Marino. Se c’è un batterio, chiede sue dimissioni”

Copertina di Maurizio Crozza, che apre la nuova puntata di Dimartedì (La7), ironizzando sulla recente polemica tra papa Francesco e il sindaco di Roma, Ignazio Marino: “Il papa, Renzi e Marino avevano tutti e tre motivi nobilissimi per allontanarsi da Roma: il papa doveva incontrare Obama, Renzi voleva incontrare Clinton e Marino non voleva incontrare i romani. Tutte le volte che Marino è via, a Roma scoppia qualche casino: un mese fa i Casamonica, ieri il soffitto in metropolitana. Secondo me, Marino le sa prima certe cose: sente il pericolo, come i cani coi terremoti. Guaisce e fugge“. E aggiunge: “I romani l’hanno capito: non appena Marino prenota un volo, suona l’allarme e loro si rifugiano tutti in cantina. Marino gradito in Usa? Persino il papa ha specificato che non l’aveva invitato lui”. Crozza imita poi papa Francesco in versione nervosa con il sindaco di Roma (“Io di Marino non so niente, lui mi è apparso. Marino in America mi è apparso come la Madonna, va bene?“), poi si cala nei panni di Marino: “Il mio viaggio è stato un successo. A Philadelphia ho imparato cose nuove come la parola americana “cycle rack”, che vuol dire “ra-strel-lie-ra”. Il sindaco di Philadelphia mi ha anche voluto donare le chiavi della città. E indovinate un po? Le ho perse. E ora ci sono tutti gli abitanti di Philadelphia che sono fuori coi coglioni girati. Qualcuno sa come si dice ‘fabbro’ in americano?”. Il comico torna nelle sue vesti e osserva: “Ieri su Marte hanno scoperto la presenza di acqua salata. L’unico modo per scoprire se Marte è abitato è spedirci Marino. Se nessuno si lamenta, vuol dire che non c’è vita. Fidatevi: se anche ci fosse un batterio, sarebbe già li a chiedere le sue dimissioni. Renzi invece ha fatto un figurone in America” – continua – “Lui è un incrocio tra Roosevelt, Lincoln e il generale Custer. Non so bene se lui ha più la testa di Roosevelt o quella di Custer. A occhio direi che ha più quella di Custer.Sì, è più testa di Custer lui. L’unico che non è riuscito a lasciare l’Italia è Matteo Salvini: voleva andare in Nigeria, ma gli hanno negato il visto. È come se Schettino avesse chiesto di andare al Salone Nautico, è evidente che non è gradito”. Crozza poi si sofferma sulla politica internazionale: “Su Siria, Obama e Putin si sono incontrati ma sono in disaccordo su tutto. Solo su un punto hanno trovato l’intesa: Marino non l’hanno invitato loro“. Finale con gli auguri a Silvio Berlusconi, di cui ricorre il compleanno oggi: “Berlusconi oggi spegne 69 candeline. In realtà, sarebbero 79, ma dieci sono passate con Verdini

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×