/ / /

29 Agosto 2015 | di

Crocetta, sfuriata a In Onda: “Dite stronzate”. Poi la bagarre con Formigoni e Belpietro

Il presidente della regione Sicilia Rosario Crocetta contesta furiosamente i dati citati dai servizi della trasmissione di La7 sui forestali in Sicilia, sui loro costo e sulla sede aperta a Bruxelles in cui sei dipendenti svolgerebbero non meglio precisate mansioni. “Vi siete inventati dei dati falsi”, sbotta il governatore siciliano, e parte il diverbio con uno dei conduttori di In Onda, Tommaso Labate. “Si rivolga alla Corte dei conti”, lo esorta il giornalista. E lui: “La Corte dei conti non le dice ‘ste stronzate”. Poi Crocetta polemizza anche con Roberto Formigoni. La contesa è sui fondi europei non utilizzati dalla regione. “Sono stanco che continuate a dire queste banalità”, attacca il presidente della Sicilia, che rilancia: “E’ chiaro che in Lombardia non c’hanno i forestali, hanno il corpo forestale dello stato, loro. Mentre la Sicilia è una regione autonoma”. E Formigoni: “E’ questo l’errore”. Crocetta non ci sente più: “Un errore? Abbiamo fatto una grande battaglia di liberazione”. A questo punto interviene il direttore di Libero Maurizio Belpietro esasperato dalle continue sfuriate di Crocetta, e sbatte la mano sul tavolo: “Quello che sta dicendo non è vero, punto”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×