/ /

Mondo
20 Agosto 2015 | di

Ice Bucket Challenge, “nuove speranze per i malati di Sla grazie alle secchiate d’acqua gelata”

Le secchiate di acqua gelata dell’Ice Bucket Challenge della scorsa estate hanno fatto bene alla ricerca sulla Sla che, grazie ai 220 milioni di euro raccolti con le donazioni, ha potuto triplicare i fondi normalmente raccolti e ottenere importanti progressi nello studio di questa patologia neurodegenerativa progressiva per la quale ancora non esiste cura. “Negli ultimi dieci anni abbiamo cercato di capire esattamente quello che sta facendo la Sla e ora penso che lo abbiamo finalmente capito”, ha spiegato Jonathan Ling, della Johns Hopkins Medicine, nel video pubblicato. “Ciò potrebbe portare, con un po’ di fortuna, alla possibilità di una cura o almeno a un rallentamento di questa terribile malattia”, ha aggiunto Ling, mentre il professor Philip Wong ha evidenziato che “il denaro è arrivato in un momento critico, quando più c’era bisogno”. Gli studiosi, tuttavia, hanno avvertito che il lavoro è in corso e molti malati di Sla potrebbero non vedere i benefici della ricerca. “Vi invitiamo a continuare con l’Ice Bucket Challenge“, ha concluso Wong

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×