/ /

Diritti
12 Luglio 2015 | di

Gay Pride Napoli, de Magistris: ‘Istituzioni latitanti’. Cecchi Paone: ‘Mondo civile ci guarda male”

“Il Pride non è semplicemente una rivendicazione di uguaglianza, ma un sogno in cui le differenze sono una ricchezza”. Così il portavoce del Mediterranean Pride of Naples 2015 Antonello Sannino in occasione della manifestazione che si è svolta nel capoluogo campano. Migliaia di persone hanno sfilato per rivendicare i propri diritti. “Governo e parlamento sono ancora indietro – ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris – e ogni anno continuano essere latitanti sul tema dei diritti e del matrimonio tra persone dello stesso sesso”. Dello stesso avviso il testimonial del Pride partenopeo Alessandro Cecchi Paone: “Il mondo civile ci guarda male, la patria del libero amore e della libertà nei sentimenti non ha fatto nulla per le coppie Lgbt, cosa che è stata fatta ovunque nel mondo libero, che vergogna”  di Fabio Capasso

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×