/ /

Mondo
24 Giugno 2015 | di

“Criminali? Abbandonarli in mezzo all’Oceano”. Proposta del sindaco filippino Duterte

Si è guadagnato il soprannome di ‘The Punisher‘, attribuitogli dalla rivista Time Magazine per le sue politiche di repressione del crimine. Il sindaco della città filippina di DavaoRodrigo Duterte, torna a scioccare l’opinione pubblica con una nuova proposta per inasprire la lotta al crimine in quella che prima del suo arrivo era una delle città più pericolose della nazione. “Metterli su una barca, magari in cinque, e abbandonarli nel mezzo del Pacifico“, ha dichiarato nel corso di un’intervista per la televisione ANC, dove ha spiegato che la carcerazione non è sufficiente a dissuadere i criminali dal commettere altri crimini. “Questo vale soprattutto per i signori della droga, che continuano a delinquere dietro le sbarre nella prigione di New Bilibid“. E allora meglio lasciarli in mezzo all’Oceano: “Così ti tocca pescare per il tuo cibo“. Duterte, più volte attaccato dalla Commissione dei Diritti Umani delle Filippine e da organizzazioni umanitarie come Amnesty International, ha ammesso il suo coinvolgimento nell’attività dei cosiddetti squadroni della morte di Davao, accusate di uccisioni indiscriminate

 

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×