/ / /

Uomo da Marciapiede
11 Giugno 2015 | di

Il governo sta facendo abbastanza nella lotta alla corruzione? Quali i rimedi? Vox e sondaggi

C’è rimedio a questa corruzione sistemica che, dallo scandalo Mose a Mafia Capitale, sembra attanagliare l’Italia come e più che ai tempi di Tangentopoli? E il governo Renzi sta combinando qualcosa di concreto in favore della trasparenza? Lo abbiamo domandato ai cittadini in strada e lo domandiamo ora a voi. Tra gli intervistati il sentimento più comune è lo sconforto. “Ormai non mi indigno nemmeno più, questo Paese è in mano ai ladri”, è lo sfogo di tanti. Ma c’è chi ha fiducia nel governo Renzi: “Qualcosa nella giusta direzione è stato fatto”. Altri vedono nel M5S l’ultima speranza “perché serve un cambiamento”. I rimedi contro il malaffare? Quelli di sempre: pene più severe, processi più veloci, sospensione dai pubblici incarichi degli impresentabili ed espulsione a vita dei colpevoli. Ma il centro della questione morale per qualcuno è la cultura degli italiani: “Il popolo non è mediamente più onesto della sua classe dirigente”. E voi come la pensate? Dite la vostra nei commenti e votate la risposta che vi convince di più  di Piero Ricca, riprese e montaggio Matteo Fiacchino


Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×