/ /

Elezioni 2015
29 Maggio 2015 | di

Impresentabili, Bindi: ‘De Luca nella lista per vicenda legata al reato di concussione’

C’è anche Vincenzo De Luca, candidato a Pd a governatore della Campania, nella lista dei 17 nomi la lista dei candidati “impresentabili” alle prossime regionali resa nota dalla Commissione parlamentare Antimafia presieduta da Rosy Bindi (Pd). Dagli atti trasmessi dal procuratore della Repubblica di Salerno risulta che pende un giudizio a carico di De Luca in un procedimento del 2002 per il reato di concussione continuata commesso dal maggio 1998 e con “condotta in corso” e altri reati come abuso d’ufficio, truffa aggravata, associazione per delinquere. Il deputato del Partito democratico Ernesto Carbone ha scritto su Twitter: “Bindi sta violando la Costituzione” e la replica della Presidente della Commissione Antimafia, in conferenza stampa, è stata: “Posso non abbassarmi a rispondere a questa domanda?”. Per Renzi è un dibattito autoreferenziale? “Saremmo stati inadempienti se non avessimo fatto questo lavoro”, risponde alle critiche del segretario del Pd e presidente del Consiglio Matteo Renzi, la Bindi, che chiarisce il lavoro svolto dalla Commissione parlamentare: “Per votare i cittadini devono avere tutte le informazioni possibili, ora le hanno, poi voteranno come credono“. E alla domanda de ilfattoquotidiano.it se oltre l’incandidabilità giudiziaria, resta il tema dell’opportunità politica di alcune candidature, la Presidente Bindi risponde che: “E’ chiaro che alcuni sono stati messi in lista perché portano voti, ma questo è un problema dei partiti, non nostro, noi facciamo valutazioni solo in base ai reati spia di Mafia. Il voto clientelare – conclude – non finirà mai in tribunale, ma va combattuto”  di Manolo Lanaro

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×