/ /

Politica & Palazzo
18 Maggio 2015 | di

Elezioni regionali, astensionismo dilaga ma il non-voto serve davvero? Vox e sondaggio

Sempre più italiani disertano le urne. Alle ultime Europee l’astensionismo ha sfiorato quota 42 per cento. In varie tornate elettorali amministrative degli ultimi anni – dalla Sicilia all’Emilia Romagna – ha addirittura superato la soglia della maggioranza assoluta. All’indomani delle elezioni in Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta, dove il “partito degli astenuti” ha consolidato la propria leadership e in attesa dell’esito delle prossime Regionali, nelle quali impresentabili e trasformisti difficilmente motiveranno al voto di opinione i riluttanti, siamo tornati in strada a dialogare con i cittadini sul senso di questo abbandono. “E’ una forma di protesta contro la malapolitica, una protesta che però non serve a nulla, anzi fa il gioco del sistema”, affermano alcuni. “Più che una protesta, è il segno di un distacco fra cittadini e politica difficile da recuperare”, spiegano altri. Ma c’è chi obietta: “Se l’offerta politica non soddisfa è giusto astenersi piuttosto che votare a oltranza per il meno peggio”. E qualcuno vede nel non-voto di massa una sorta di strategia del dissenso passivo. Se la maggioranza assoluta non vota il sistema politico perde definitivamente credibilità e dunque è costretto a cambiare – si sostiene – “perché un governo di minoranza nel paese non ha senso”. E voi come la pensate? Dite la vostra nei commenti e votate la risposta che vi convince di più   di Piero Ricca, riprese e montaggio Matteo Fiacchino

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×