/ /

30 Aprile 2015 | di

Servizio Pubblico, la fiducia all’Italicum e la spaccatura nel Pd

Copertina di Luca Bertazzoni che raccoglie le dichiarazioni dei parlamentari renziani e di quelli della minoranza del Pd sulla fiducia all’Italicum. È il giorno della verità per l’Italicum. Il governo Renzi incassa la prima fiducia alla Camera e la legge elettorale vola al voto finale che si terrà lunedì prossimo. I favorevoli sono 352, con 50 “responsabili” dell’area riformista che corrono in aiuto del segretario, mentre i contrari si fermano a 207. I deputati del Pd che non partecipano al voto sono 38 e fra loro ci sono molti big: “Votare no avrebbe voluto dire andare contro la linea del governo su tutti i fronti” spiega Gianni Cuperlo, difendendo la minoranza dall’accusa di aver peccato in coraggio. La posizione di Pippo Civati è più netta: “Se andiamo avanti così non avremo più il Pd”. E l’ex segretario Pier Luigi Bersani, grande antagonista di Renzi nella battaglia sulla legge elettorale? “Il presidente del Consiglio che verrà dopo Renzi sarà sicuramente peggio di lui” – commenta amararamente – “che precedente gli diamo in mano mettendo la fiducia sulla legge elettorale?”. Luca Bertazzoni racconta il clima infuocato degli ultimi giorni alla Camera, tra urla, tradimenti, insulti e crisantemi

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×