/ /

Cronaca
25 Marzo 2015 | di

Aereo Ryanair diretto a Roma impatta stormo di uccelli e rientra a Lamezia: ‘Procedura normale’

L’atterraggio del Boeing 738 della Rynair è stata una procedura normale. L’ufficio controllo voli dell’aeroporto di Lamezia Terme spiega cosa è successo stamattina quando un aereo della compagnia low cost partito alle 6,20 e diretto a Roma, è rientrato dopo 15 minuti dal decollo. In sostanza, l’aereo ha investito uno stormo di uccelli e il pilota ha ritenuto opportuno, per la sicurezza dei 156 passeggeri. “C’è stato un impatto con volatili, – spiegano dall’aeroporto di Lamezia a ilfattoquotidiano.it –, ma non c’è stato alcun problema tecnico del volo, ma solo una richiesta del comandante di fare un check. È una cosa che può succedere. Non c’è nulla di grave”. Nell’aeroporto calabrese è scattato il piano di emergenza con i vigili del fuoco schierati e la predisposizione dei mezzi di soccorso. Ma non si è reso necessario alcun intervento. L’aereo, infatti, è atterrato senza conseguenza. “Sono procedure normali – aggiungono dall’aeroporto di Lamezia –. I passeggeri sono ripartiti con un altro aeromobile perché quello è sottoposto a un’ispezione. Non credo che si sia danneggiato il motore. I siti locali stanno dicendo cose allucinanti. È ovvio che c’è il terrore dopo la tragedia di ieri in Francia, ma sono le procedure”  di Lucio Musolino

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×