/ /

Politica & Palazzo
17 Febbraio 2015 | di

Lombardia regione autonoma, “sì al referendum”. Asse Lega Nord-M5S

Il Consiglio regionale lombardo si appresta a votare la proposta del Movimento 5 Stelle sul “referendum consultivo per l’ampliamento delle autonomie regionali”. Un’iniziativa su cui la Lega Nord è molto sensibile, e su cui Roberto Maroni mesi fa aveva ipotizzato un referendum per arrivare alla “Lombardia a statuto speciale”: costo 30 milioni di euro, che con la proposta di oggi sembra essere sceso a 15 milioni di euro. Ma al momento mancano stime precise. “Speriamo di spendere anche meno e comunque, grazie al voto elettronico, sarà un investimento per il futuro”. L’accordo tra la maggioranza che sostiene Maroni e i 5 Stelle porterebbe al raggiungimento del quorum, che è di 2/3 del consiglio regionale. Serviranno i voti di 54 consiglieri regionali: la votazione si aprirà nel pomeriggio  di Francesca Martelli

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×