/ /

Cronaca
30 Gennaio 2015 | di

Cei, Bagnasco: ‘Libri sul gender a scuola? Si vuole colonizzare mente dei bambini’. Il video

“I libri dell’istituto Beck dal titolo accattivante ‘Educare alla diversità a scuola‘ e ispirati alla teoria del gender sono veramente scomparsi dalle scuole italiane?”. Ne avevamo scritto lunedì del discorso in cui il cardinale Angelo Bagnasco al Consiglio episcopale permanente della Cei era tornato ad attaccare i volumi voluti dai governi Monti e Letta all’interno di un piano per combattere l’omofobia, che già aveva fortemente criticato accusandoli di “instillare preconcetti contro la famiglia e la fede religiosa. Ma ora c’è il video in cui l’alto prelato dichiara che: “Si vuole colonizzare le menti dei bambini e dei ragazzi con una visione antropologica distorta e senza aver prima chiesto e ottenuto l’esplicita autorizzazione dei genitori. Non è inutile ricordare che anche se la maggior parte dei genitori fosse d’accordo chi non lo è ha il diritto di astenere i propri figli da quelle lezioni senza incorrere in nessuna forma né esplicita, né subdola di ritorsione, come sta accadendo in qualche Stato vicino a noi. L’educazione della gioventù è talmente delicata e preziosa che non ammette ricatti o baratti di nessun tipo e in nessuna sede”, conclude Bagnasco (video tratto da Radioradicale – collaborazione di Chiara Carbone)

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×