/ /

Mondo
5 Dicembre 2014 | di

Usa, un pastore: “Se fossero uccisi i gay, si potrebbe debellare l’Aids entro Natale”

“Avremmo un Natale senza Aids se tutti i gay fossero giustiziati”. A lanciare la “soluzione finale” contro gli omosessuali come “cura dell’Aids” è il pastore statunitense Steven Anderson. In occasione della giornata mondiale contro l’Aids (il primo dicembre), ha dichiarato durante il suo sermone di aver trovato la cura dell’Aids nella Bibbia, nel Levitico 20:13. “Possiamo liberarci all’Aids entro Natale, se seguiamo questa traccia”. Secondo il pastore la Bibbia sostiene il genocidio delle persone LGBT. Davanti a un pubblico che rideva, Anderson ha continuato a spiegare che “la contrazione dell’Hiv è direttamente correlata all’omosessualità”. Anderson è già noto per aver augurato a Obama nel 2009 “di morire e andare all’inferno” e per aver affermato che “le donne che prendono la pillola anticoncezionale sono puttane il cui sangue è diventato verde” di Melania Carnevali

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×