/ /

Ambiente & Veleni
28 Novembre 2014 | di

Eternit, assemblea a Casale: “Bene l’incontro con Renzi, ma la lotta continua”

“Dopo l’incontro con le istituzioni, Premier in primis, c’è moderato ottimismo sui temi del disastro ambientale, su una revisione della prescrizione e su altro esposto”. E’ quanto emerge dai comitati vittime dell’eternit a Casale Monferrato dopo l’incontro a Roma di martedì 25 novembre con il presidente del Consiglio Matteo Renzi, i presidenti della Camera Laura Boldrini, del Senato Piero Grasso, i membri della commissione Giustizia, Lavoro e Ambiente, e i vertici del Consigli Superiore della Magistratura. Tra le richieste dalla delegazione di Casale c’è l’impegno per una legge sul disastro ambientale e la modifica della norma sulla prescrizione, ma anche lo sblocco di risorse per la bonifica di tutti i siti contaminati dall’amianto e l’estensione del Fondo Vittime Amianto anche per le vittime civili esposte ai danni ambientali. Il sindaco di Casale, Titti Palazzetti, valuta in modo positivo anche l’ipotesi lanciata dal premier Renzi di voler costituire lo Stato come parte civile al processo per omicidio contro il magnate svizzero Stephan Schmidheiny, che si dovrebbe aprire nei prossimi mesi a Torino. Poi chiosa: “Noi valuteremo tutto, ma la lotta non va abbandonata”  di Stefano Bertolino

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×