/ /

Cronaca
14 Novembre 2014 | di

Sciopero sociale, scontri con la polizia a Milano. Studenti: “Corteo era autorizzato”

Gli scontri tra gli studenti che manifestano a Milano e forze dell’ordine sono durati pochi minuti e il bilancio, provvisorio, è di qualche contuso, tra cui, sembrerebbe, un finanziere. Gli studenti, in corteo contro le riforme del Governo Renzi, non dovevano attraversare piazza Santo Stefano per raggiungere piazza Beccaria, ma hanno deciso di non ascoltare le forze dell’ordine e di scegliere la strada parallela, in fondo alla quale c’era un dispiegamento di uomini della Polizia e della Guardia di Finanza. Prima hanno lanciato alcuni petardi e acceso dei fumogeni. Poi si sono diretti con fare deciso verso lo schieramento delle forze dell’ordine che, protetto dagli scudi, si è difeso con i manganelli e con il lancio di alcuni lacrimogeni. Ora la situazione è sotto controllo: i manifestanti sono ancora fermi in strada, ma a distanza dagli uomini in divisa. Secondo qualcuno ci sarebbero almeno tre o quattro contusi  di Alessandro Madron e Francesca Martelli

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×