/ /

10 Ottobre 2014 | di

Servizio Pubblico, i colloqui e i reclutamenti da McDonald’s

A Modena decine di ragazzi sono in fila per il colloquio da Mc Donald’s. Ne hanno già fatto uno preliminare online: «Socievole, estroverso, metodico, leader: siamo tutti profilati» scherza un ragazzo, mostrando un foglio dove vengono mappate le qualità di ogni candidato. In palio un contratto a tempo indeterminato. La maggior parte di loro sono giovani laureati o studenti di ingegneria e informatica: «Ci sono persone in questo momento che non hanno neanche la possibilità di friggere patatine» raccontano. Chi viene assunto va nelle cucine ed entra in una vera e propria catena di montaggio: «Qui tutto viene cronometrato» racconta una manager «40 secondi per la cottura della carne, 20 per il lavaggio delle mani». Di media, un dipendente addetto ai panini ne prepara 300 al giorno: «Il primo mese mi sognavo i cheeseburger». Il servizio di Giulia Cerino

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×