/ /

9 Ottobre 2014 | di

Servizio Pubblico, Bersani: “Non darò una coltellata alla schiena, preferisco prenderla”

“Nessuno può immaginare di aprire un voto di governo in questo momento. Ma la vicenda non è chiusa. Qualche piccolo passo comunque è stato fatto, non sono state settimane inutili”. Lo afferma Pierluigi Bersani, che sulla riforma del lavoro e sul voto compatto del Pd aggiunge: “Il Jobs Act è una legge che merita qualche specificazione in più. Va bene ridurre la pletora di contratti, ma non va bene aggiungerne un’altra. La flessibilità di cui si parla deve essere inserita all’interno dell’azienda. Per esempio sarei molto più secco e ultimativo sul meccanismo della legge elettorale. La legge così come è alla Camera non può andare bene. Nominati basta”. E sottolinea: “Bisogna ridurre la pletora dei contratti. Non è l’art. 18 che ci differenzia dalla Germania. Nel 2007 è scoppiata la crisi per la ricchezza di pochi”. Bersani rincara: “C’è un grumo di ricchezza micidiale nel mondo. E poi ci stupiamo del partito unico. Il Pd ha 7 anni di vita. Lo davano per morto tutti i giorni. Alla fine è arrivato al governo del Paese. Esiste una democrazia senza partiti? Auguri. Renzi? Matteo è un simpatico, sputa ogni giorno sul 25% grazie al quale oggi sta governando”. E conclude: “Nessuno si aspetti che dia una coltellata alla schiena, preferisco prenderla”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×