/ /

25 Settembre 2014 | di

Servizio Pubblico, scontro tra Travaglio e Sallusti su Renzi e De Magistris

Duro scontro tra Sallusti e Travaglio sul governo Renzi e sul patto del Nazareno. Il condirettore de Il Fatto Quotidiano accusa il timoniere de Il Giornale di essere eccessivamente protettivo col premier: “Credo che Berlusconi sarà un po’ geloso. A lui certi titoli non li avete mai fatti”. E spiega il patto Renzi-Berlusconi: “Si sono messi d’accordo su 20 o 30 cose, ce ne hanno dette 2 o 3. All’inizio hanno detto che si sarebbero messi d’accordo per fare la legge elettorale e l’abolizione del Senato. Le province non le hanno abolite e hanno abolito le elezioni le province, si nominano anche gli enti locali. La legge sulla corruzione era pronta per essere votata, poi Berlusconi ha incontrato Renzi e Verdini ha incontrato la Boschi. E l’anticorruzione è sparita. L’autoriciclaggio” – continua – “era pronto l’altro giorno, ma è intervenuto Palazzo Chigi per farlo riscrivere dallla Boschi e da Ghedini. Si formano anche queste coppie di fatto meravigliose”. Sulle nomine alla Corte Costituzionale, Travaglio fa notare come il Movimento 5 Stelle, pur essendo il primo partito più votato in Italia, non sia stato preso in considerazione. E aggiunge: “E’ una gigantesca spartizione del Paese che comprende anche il nuovo assetto della Rai, e parliamoci chiaro: a Berlusconi interessano la giustizia e la Rai, mica le cazzate”. Sallusti ribatte, motivando e difendendo la sua scelta di proteggere Renzi. E accusa Travaglio di essere eccessivamente protettivo con Grillo. Poi aggiunge: “Hai avuto simpatia anche per De Magistris e il suo ‘socio d’affari’ (Gioacchino Genchi, ndr), ieri condannato per truffa”. “Si chiama ‘abuso d’ufficio'”, replica Travaglio. Sallusti rincara: “Coerentemente con quello che hai sempre scritto, vorrei che tu facessi uno dei tuoi bellissimi ed efficaci fondi per invitare De Magistris a dimettersi domani da sindaco di Napoli”. Arrivi tardi, il mio editoriale è già in pagina”, ribatte il condirettore de Il Fatto Quotidiano

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×