/ /

25 Settembre 2014 | di

Servizio Pubblico, Sabina Guzzanti su trattativa: “Mori non è un personaggio rassicurante”

Sabina Guzzanti racconta il suo ultimo film, “La trattativa”, sulla trattativa Stato-mafia. Mori, De Gennaro, Ciancimino, Amato, Mancino sotto la lente dell’attrice-regista, che esordisce ironicamente: “Se Riina si fosse candidato non l’avrebbero votato? Dalle intercettazioni abbiamo appreso che Riina guarda molta televisione, lo salutiamo”. E ancora: “Mori non è un personaggio rassicurante. Come mai Napolitano e Berlusconi lo hanno promosso? Con tanti generali capaci senza ombra, proprio Mori devi promuovere?”. Sabina Guzzanti poi osserva: “Da che parte sta lo Stato? Come possiamo vivere col dubbio talmente forte da apparire una certezza: di essere governati da personaggi che hanno come unico scopo sfasciare la nostra democrazia?”. E conclude: “Cos’è questo patto del Nazareno, se non un’altra trattativa?”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×