/ /

Politica & Palazzo
15 Settembre 2014 | di

Pd, Crocetta: “Non mi dimetterò mai, il partito dovrebbe accendermi un cero”

Io dovrei dimettermi? Ma manco per idea, quando mai? Non mi dimetterò mai, io sono un combattente, uno che cade in battaglia. Sono stato eletto dal popolo siciliano, la prima volta dal dopoguerra che il centrosinistra vince in Sicilia. Il Pd dovrebbe accendermi un cero, un lumicino”. Sono le parole rilasciate ai microfoni de “La Zanzara” (Radio24) da Rosario Crocetta, presidente della Regione Sicilia, appena sfiduciato dal segretario regionale del Pd Fausto Raciti. “Veramente il centrosinistra” – continua il politico – “dovrebbe fare un viaggio votivo a Lourdes per ringraziarmi. Sono stato eletto per liberare la Sicilia dal malaffare e la sto rimettendo sui binari di un progetto vero dopo anni di sprechi. Il problema non sono i renziani ma l’opposizione, i cuperliani”. Il presidente della Regione Sicilia commenta anche un caustico editoriale pubblicato su “Il Foglio” mercoledì scorso, a firma di Camillo Langone, che lo definisce “sodomita”, “blasfemo” e “affamatore di popoli che non procrea”. “In realtà vorrei procreare” – afferma Crocetta –“mi piacerebbe molto avere un figlio, magari adottarlo. Prima non mi sentivo pronto, ora sì. Ma lo adotterei come single, non come coppia. Magari aiutando bimbi in difficoltà”. E aggiunge: “Certo che andrei con una donna, perché limitarsi? Le donne sono esseri bellissimi, meravigliosi. Non capisco questa ossessione delle categorie, omosessuali o eterosessuali. Come diceva Freud, l’uomo è polimorfo, perfino gli angeli sono asessuati. L’amore è amore e travalica tutto. L’amore non significa sesso, e il sesso non significa amore”. Ma puntualizza: “Purtroppo, spero si possa dire, vivo come un monaco. Ho una vita irreprensibile. E non ho più l’età”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×