/ /

Politica & Palazzo
20 Giugno 2014 | di

Mediolanum, Doris: “Renzi è figlio del modo di fare politica di Berlusconi”

Credo in Renzi perché lui è proprio un prodotto, un figlio del modo di fare politica di Berlusconi. Sono felice che sia apparso un Renzi nella scena politica italiana. Insieme Renzi e Berlusconi faranno le riforme“ Lo afferma Ennio Doris, numero uno di Mediolanum, a “Mix24”, su Radio 24. “Ritengo che a Renzi sia piovuta la storia addosso” – continua Doris, che si professa un ‘berlusconiano puro’ – “perché si trova in una condizione nella quale non si è mai trovato nessun primo ministro. In primo luogo, se lui dà le dimissioni il presidente della Repubblica non ha alternative e quindi con questa arma in mano può imporre molte cose agli altri politici. E, in secondo luogo, è la prima volta che c’è un accordo con l’opposizione per fare le riforme”. L’imprenditore si esprime anche sugli stipendi dei manager pubblici: “E’ vero che sono troppo alti, ma c`è un mercato. Se un top manager è veramente bravo e tu non lo paghi a sufficienza, se ne va e quindi quella banca ha un danno e quindi anche i dipendenti. Però molto spesso si paga chi non se lo merita”. Doris, infine, rende un omaggio a Silvio Berlusconi, lodandone la lealtà, la generosità e l’intelligenza

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×