/ /

Politica & Palazzo
10 Giugno 2014 | di

Lombardia, Mantovani: ‘Raccomandati in Asl? Frase infelice’. Maggioranza lo salva

“E’ stata una frase infelice”. Con queste parole il vice-presidente della Regione Lombardia, Mario Mantovani (Fi) replica alle accuse sulle promesse fatte in campagna elettorale, in merito a “segnalazioni” per posti di lavoro. L’opposizione di centro-sinistra, appoggiata dal M5S, ha chiesto un passo indietro dell’assessore alla Salute Mario Mantovani (Forza Italia), anche per “non essere intervenuto tempestivamente nel rimuovere i soggetti inquisiti” nell’ambito del filone sanitario dell’inchiesta Expo, ma la mozione di censura è stata respinta (45 voti contrari e 29 favorevoli). In aula, il governatore Roberto Maroni ha annunciato le linee guida per la riforma della sanità lombarda: “Il testo sarà pronto entro fine giugno”. E dopo le numerose inchieste sulla sanità lombarda, il presidente della Regione ha replicato all’opposizione che chiedeva “discontinuità”: “I direttori generali li nomino io. Non voglio delegare responsabilità mie, ad altri”. Ma la poltrona di Mantovani continua a scricchiolare: Maroni ha infatti auspicato l’accorpamento tra l’assessorato alla Sanità e alla Solidarietà Sociale”, e non ha escluso un rimpasto di giunta  di Francesca Martelli

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×