/ /

Diritti
10 Giugno 2014 | di

Immigrati, scontri con la Polizia al sit-in per i rifugiati del Cara di Roma

Nuove proteste tra i rifugiati ospiti nel Centro di accoglienza per richiedenti asilo (Cara) di Castelnuovo di Porto, a 30 km da Roma, gestito dalla cooperativa Auxilium. Questa mattina intorno alle 7 un gruppo di migranti ha occupato la via Tiberina, bloccando il traffico per protestare contro le condizioni di vita nella struttura e per rivendicare il cosiddetto ‘pocket money’, il contributo giornaliero che spetta agli ospiti dei centri di accoglienza. Gli immigrati hanno bloccato la circolazione esponendo striscioni e cartelli con la scritta “Trattateci come esseri umani”. Molti di loro si sono anche sdraiati a terra. Sul posto sono intervenute anche le forze dell’ordine che hanno caricato i manifestanti per liberare la strada. I presenti sono poi stati identificati. Un militare è stato ferito inseguendo un manifestante. L’ultima protesta nel Cara era scoppiata il 15 maggio scorso quando i migranti avevano bloccato l’ingresso della struttura. Nel corso dell’alluvione del gennaio scorso inoltre il centro si era allagato e gli ospiti presenti si erano rifugiati ai piani superiori

(video di Dinamopress)

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×