/ /

Cronaca
3 Giugno 2014 | di

Roma, flashmob dei giovani medici: “Più borse di studio e un freno al precariato”

Il Servizio sanitario nazionale è sempre più vecchio e non fra molto non ci saranno abbastanza dottori in attività. E’ quello che pensano gli appartenenti alla Sigm, Associazione italiana giovani medici, che hanno inscenato varie azioni in tutta Italia per attirare l’attenzione sulla necessità di un maggior numero di borse di specializzazione e sul problema del precariato, che ormai caratterizza il mondo della sanità. Valige pronte da un lato e pazienti da curare che rimangono invece esanimi a terra senza soccorso sono le scene rappresentate attraverso il flash che a Roma è stato organizzato in piazza Montecitorio

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×