/ /

Giustizia & impunità
20 Maggio 2014 | di

Esclusivo, Scajola dopo incontro con Letta e Confalonieri: “Faccio scoppiare un casino”

“Faccio scoppiare un casino che non avete idea”. Ecco l’intercettazione in cui l’ex ministro dell’Interno e Attività produttive, Claudio Scajola (Pdl – Fi), racconta alla moglie Maria Teresa Verda dell’incontro avvenuto il 2 aprile scorso con Fedele Confalonieri (presidente Mediaset) e Gianni Letta (ex sottosegretario alla Pcm). Un incontro in cui Scajola ha chiesto di essere candidato alle elezioni europee ai vertici di Forza Italia. Scajola manda messaggi a Silvio Berlusconi (leader di FI) pretendendo “rispetto”. “Altrimenti – dice – colgo che è un segnale di guerra. E la guerra si fa in due”. L’ex ministro, arrestato dalla Dia di Reggio Calabria per aver favorito la latitanza dell’ex parlamentare di FI, Amedeo Matacena, si scaglia anche contro Giovanni Toti. “È un cretino – afferma – che scrive quello che dice il capo”. E poi del Fatto Quotidiano dice: “Sgonfia per cercare di avere qualche cosa contro”. E  sui magistrati della Procura di Napoli: “Vogliono farmi ‘nchiappare il capo”. Secondo lo stesso Scajola, lui si sente vittima di un complotto, al quale partecipano anche gli “americani” per quanto riguarda il “discorso della Crimea”  di Lucio Musolino

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×