/ /

Cronaca
27 Aprile 2014 | di

Papi santi, notte all’addiaccio per i fedeli. E Castel S. Angelo diventa in campeggio

Qualcuno ha il sacco a pelo, altri le tende, altri ancora sono coperte e impermeabili. Migliaia di pellegrini trascorrono la notte all’aperto in attesa delle 5,30 del mattino quando via della Conciliazione e piazza San Pietro saranno riaperte. La speranza di tutti è quella di riuscire ad arrivare in piazza per assistere alla canonizzazione di Papa Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII. Castel Sant’Angelo si trasforma quindi in una mega campeggio improvvisato: “Di dormire non se ne parla – dice un ragazzo – cantiamo, preghiamo, parliamo in attesa di poter entrare”. “Spero almeno di poter arrivare in via della Conciliazione – spiega una fedele cilena – ma solo il fatto di essere a Roma in questi giorni per noi significa tanto”  di Annalisa Ausilio

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×