/ /

Politica & Palazzo
28 Marzo 2014 | di

Papa, Malan (Fi): ‘Giudici disonesti peggio di politici’. Martino: ‘Pensi ai preti’

“No alla corruzione, agli interessi di partito e ai ‘dottori del dovere’ e ai ‘sepolcri imbiancati’”. Così Papa Francesco durante la celebrazione della messa di ieri alla Cattedra della Basilica Vaticana per i parlamentari italiani. Presenti alla messa 492 esponenti politici. Tanti anche di Forza Italia. E i vertici del partito di Silvio Berlusconi si sono si riuniti ieri sera a Palazzo Grazioli a Roma in vista dell’Europee. “Si ho ascoltato le parole del Papa” afferma Lucio Malan. “Per me i peggiori peccatori sono i giudici disonesti, loro non meritano di sicuro il paradiso” aggiunge il senatore forzista. “Io ci sono stato alla messa e farò tesoro delle parole del Papa – sostiene Maurizio Gasparri – Berlusconi è stato condannato ingiustamente, una parte della magistratura non è credibile”. L’ex ministro Antonio Martino afferma: “C’è stata mia moglie al posto mio, ci sono comunque anche preti disonesti e comunque non accetto reprimende da voi giornalisti”. Raffaele Fitto invece preferisce non rispondere. All’ex ministro sono stati inflitti in primo grado quattro anni di reclusione (ridotti a uno per effetto dell’indulto) per corruzione, abuso d’ufficio e illecito finanziamento ai partiti nell’ambito dell’inchiesta pugliese denominata “La Fiorita”  di Annalisa Ausilio e Irene Buscemi, montaggio di Samuele Orini

 

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×