/ /

Cronaca
25 Marzo 2014 | di

Moschea di Milano, Branca: “I problemi sono le divisioni nella comunità islamica”

Strada in salita la per la realizzazione del luogo di culto che la città vorrebbe pronta per Expo 2015, ma su cui, visti i ritardi, in pochi si sentono di scommettere. Secondo Paolo Branca, islamista e referente della Diocesi ambrosiana presso la comunità musulmana meneghina, il vero problema, più che la contrarietà di qualche partito conservatore, sono le divisioni all’interno dell’associazionismo islamico, spaccato in due grandi aree di pensiero: il  Caim (Coordinamento associazioni islamiche milanesi) che non ha mai fatto mistero di essere vicino ai Fratelli musulmani e il Coreis (Comunità religiosa islamica), più laica e appoggiata dalla Diocesi. “In molti hanno avanzato le loro perplessità, non sulla moschea, ma sulla sua gestione futura nel caso fosse vicina alla Fratellanza – Spiega Branca – Circostanza che potrebbe complicare la realizzazione di un luogo aperto a tutti i musulmani oltre che ai milanesi”. L’occasione per fare il punto sul progetto è stato l’incontro tra gli studenti islamici e cattolici nella cappella dell’Università degli Studi di Milano  di Fabio Abati

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×