/ /

Politica & Palazzo
6 Marzo 2014 | di

Lupi: “Dimettermi perché indagato? No perché faccio bene il mio lavoro”

Dopo le dimissioni da sottogretario di Antonio Gentile per lo scandalo di Calabria Ora, l’attenzione si è spostata sui membri dell’esecutivo Renzi indagati. I sottosegretari Barracciu, Del Basso De Caro e De Filippo, il riconfermato viceministro Bubbico e il capo dei Trasporti Maurizio Lupi. Proprio lui oggi era in visita in Piemonte: prima al cantiere Tav di Chiomonte e poi a una riunione del Nuovo Centro Destra dove ha chiesto con forza la convocazione delle primarie in vista delle elezioni regionali piemontesi. Al termine dell’incontro non ha voluto rispondere alle domande sull’opportunità delle dimissioni dei membri del governo indagati. Una scena già vista qualche giorno fa a Milano, l’unica differenza è una breve risposta: “Faccio bene il mio lavoro”  di Simone Bauducco

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×