/ /

Giustizia & impunità
29 Gennaio 2014 | di

Trattativa, esclusivo Servizio Pubblico: l’audio fra Mancino e D’Ambrosio


Servizio Pubblico è venuto in possesso degli audio originali delle telefonate intercettate tra Loris D’Ambrosio, l’allora consigliere giuridico del presidente Napolitano, e l’ex ministro dell’Interno Nicola Mancino, telefonate che hanno scatenato il conflitto istituzionale tra il Quirinale e la Procura di Palermo. Nell’inchiesta finirono anche 4 intercettazioni di telefonate tra Mancino e il Presidente Napolitano, poi distrutte per decisione della Corte Costituzionale. Ora Servizio Pubblico, la trasmissione multipiattaforma di Michele Santoro in onda giovedì alle ore 21.10 su La7, inizia a pubblicare in esclusiva sul sito del programma serviziopubblico.it i contenuti di quelle telefonate, a cominciare dalla prima, quella del 25 novembre 2011.
I pubblici ministeri di Palermo tenevano sotto controllo i telefoni dell’ex ministro Nicola Mancino, sospettato di non dire la verità sui mesi drammatici del 1992. È il 25 novembre 2011 quando Mancino cerca il consigliere giuridico del Quirinale D’Ambrosio: aveva appena ricevuto una citazione dai magistrati di Palermo, che volevano nuovamente interrogarlo. Ed era infastidito: “Il solito Di Matteo”, sbottò. CONTINUA…

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×