/ /

12 Dicembre 2013 | di

Servizio Pubblico, Rampini: “Rabbia è la parola chiave”

Secondo Federico Rampini, le manifestazioni che si stanno svolgendo in tutta Italia sono indice di intolleranza nei confronti della crisi: una fase come questa le generazioni attuali non l’hanno mai vissuta. Ed all’estero non vanno solo i famosi ‘cervelli in fuga’. Il giornalista osserva: “I Forconi mi fanno venire in mente il Tea party americano, un ceto medio della partita Iva. Nel clou della crisi Obama ha buttato tanti di quei soldi che il rapporto deficit-Pil è arrivato all’11 per cento. La Fed ha poi fornito soldi per l’economia reale. In Europa si è fatto l’esatto contrario Le nostre istituzioni appaiono povere perché il potere risiede da altre parti. Ma tutte le politiche pubbliche europee vanno nella direzione di peggiorare la situazione economica”. E aggiunge: “Il New York Times dà un giudizio molto positivo di Napolitano, viene ritenuto un grande elemento di stabilità”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×