/ /

1 Novembre 2013 | di

Servizio Pubblico, Dragoni: “Chi paga la manovra?”

L’editoriale di Gianni Dragoni sulla generosità del governo Letta nei confronti delle banche e delle assicurazioni. E osserva: “Il Wall Street Journal ha definito il sistema bancario italiano un gelato senza più gusto. Di sicuro a mangiarselo non saranno i contribuenti, che pagheranno con i loro soldi una parte delle perdite delle banche. Più che un gelato, sembra l’ombrello di Altan. Sappiamo chi se lo prende…”. Il giornalista elenca poi alcuni dati: “Pil in caduta di 1,8%, 40,4 disoccupazione giovanile, in cinque anni sono raddoppiati i nuovi poveri e secondo l’Ocse l’Italia sarà l’unico paese tra i grandi del G7 in recessione fino a fine anno”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×