/ /

Media & regime
25 Ottobre 2013 | di

‘Talk e politica, chi sta peggio?’. Rivedi il live con Freccero, Simonelli, Paoli, Airola

Gli italiani fuggono dalla politica, anche in tv. A giudicare dagli ascolti registrati da inizio stagione dai talk show politici in onda in prima e in seconda serata su Rai, Mediaset e La7 si rischia la sindrome di rigetto. Noi proviamo a capirne le ragioni. Analizzeremo i palinsesti, caratterizzati dalla presenza massiccia di talk – forse perché costano meno delle produzioni dei programmi di intrattenimento – e capiremo il ruolo della politica delle larghe intese. Nel piccolo schermo vengono ospitati sempre gli stessi politici? Poi servizi e collegamenti. Ne abbiamo parlato in diretta streaming dagli studi de il FattoTv. Ospiti di David Perluigi sono stati: Enrico Paoli (giornalista di Libero) e Carlo Tecce (il Fatto Quotidiano). Collegati a Milano: Giorgio Simonelli (docente di giornalismo e storia della Tv all’Università Cattolica di Milano e nostro blogger) e Marco Leardi (giornalista di www.davidemaggio.it). In collegamento telefonico: Carlo Freccero (già direttore Rai2 e Rai4) ed Alberto Airola (M5S e membro Commissione Vigilanza Rai). Potete interagire inviando commenti e domande al sito e ai nostri social network. Per Twitter gli hashtag sono: #FattoTv #TeleIntese #addiotalk

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×