/ / /

In Edicola
23 ottobre 2013 | di

In edicola sul Fatto del 24 ottobre: “Stracciata la Carta per colpa di Pd e Lega”

Per cinque voti ce l’hanno fatta a impedire il referendum contro l’assalto alla Carta. Sono, infatti, bastati per far raggiungere il quorum dei 2/3, nonostante l’insurrezione a sorpresa dei falchi del Pdl che si sono astenuto dalla votazione. A blindare lo strappo dell’artico 138 hanno provveduto Pd e Lega Nord. Il voto di oggi è arrivato nonostante le proteste di molti cittadini e costituzionalisti che il 12 ottobre sono scesi in piazza a Roma contro la riforma della Costituzione ideata dalle larghe intese. Poi il caso Crozza con la polemica del direttore generale della Rai Luigi Gubitosi secondo cui la Rai non è riuscita a chiudere il contratto con il comico genovese a causa delle polemiche sui cachet. Immediata la risposta di Renato Brunetta (Pdl): “Non si può mancare di rispetto alla commissione parlamentare di vigilanza in questa maniera”. Per la cronaca vi raccontiamo la scarcerazione dei sei manifestanti arrestati a Roma sabato durante il corteo dei movimenti. Per loro le accuse di resistenza a pubblico ufficiale sono cadute. La decisione del gip, infatti, è legata al fatto che non esistono indizi sulla loro partecipazione agli scontri avvenuti a poca distanza dal ministero dell’Economia. Ci vediamo ‘In edicola’: ogni sera le anticipazioni su ilfattoquotidiano.it (riprese e montaggio Samuele Orini, elaborazione grafica Pierpaolo Balani).
Tutte le offerte di abbonamento al Fatto Quotidiano

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×