/ /

Lavoro & precari
28 Settembre 2013 | di

Cosenza, sindacalista precario intenta causa di lavoro contro la Cgil e viene cacciato

Succede a Cosenza dove il segretario provinciale della Nidil-Cgil, il settore che per giunta si occupa dei diritti dei lavoratori atipici, Umberto Macchione, ha fatto ricorso al giudice del Lavoro per aver lavorato 9 anni da precario per il sindacato. La notizia è stata pubblicata dai quotidiani locali e, il giorno dopo, Macchione (che non percepisce alcuna retribuzione da 14 mesi) ha trovato la serratura del suo ufficio cambiata. “Mi hanno detto che non sono gradito – accusa – perché ho denunciato questa ingiustizia. Chiedo al segretario Susanna Camusso come il sindacato più importante d’Italia possa garantire i lavoratori se non riesce a farlo neanche con i suoi dipendenti?”   di Lucio Musolino

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×